Filosofia d’insegnamento

In cosa crede, come lo insegna e da chi l’ha imparato

Tecnica

Il suo approccio didattico si basa sul profondo rispetto delle caratteristiche fisiche ed attitudinali di ogni singolo individuo al fine di sviluppare un impatto con la pallina ottimale. La costruzione di un impatto solido, potente e costante è quindi il principale obiettivo che si prefigge di raggiungere con un allievo.

Lo stile di swing, nel rispetto dei principi biomeccanici più moderni, viene successivamente costruito su misura dell’allievo stesso al fine di ottenere un gesto atletico estremamente efficiente, naturale e ripetitivo.

Tecnologia

Andrea crede fermamente nell’efficacia della tecnologia nell’insegnamento del gioco del golf. Il suo utilizzo, quando dosato e gestito con cautela evitando d’incorrere in un dannoso atteggiamento perfezionista, offre concretamente la possibilità al giocatore e al maestro di monitorare ogni parte del gioco accelerando drasticamente il processo d’apprendimento.

E’ solito usare durante le sue lezioni un launch monitor professionale Flightscope Xi+ per il controllo balistico del volo di palla, due iPad Pro per le riprese video a 240 fps, il software V1 Pro HD con sevizio Branded Academy per lo studio in 2D dei movimenti, il sistema K-Vest per l’analisi biomeccanica in 3D dello swing, il tappeto di pressione BodiTrak per la misurazione delle forze verticali generate durante lo swing, i sistemi CaptoBlast Motion per l’analisi in 3D del pendolo del putting e, infine, il rivoluzionario sistema Opti Brain per l’analisi dell’attivazione cerebrale e lo sviluppo del giusto stato mentale ed emotivo per eseguire al meglio ogni singolo colpo ed eliminare l’yips.

Tools

Quando insegna, Andrea cerca sempre di tradurre i concetti tecnici in immagini mentali ottimali per l’allievo. Per questo motivo utilizza numerosi training tools in grado di trasferire velocemente all’allievo le giuste sensazioni da riprodurre facilmente in campo.

Forever Square

E’ il nome che Andrea ha dato allo swing che insegna e rappresenta il risultato delle più moderne filosofie d’insegnamento, frutto delle più sofisticate ricerce biomeccaniche nel golf. E’ lo swing moderno, lo swing che spopola sul PGA Tour e che sempre più coach mondiali stanno insegnando ai loro allievi.

Ha studiato, approfondito e applicato questa straordinaria tecnica e da molto tempo la insegna a tutti i suoi allievi con grandi risultati. Andrea ti aspetta per svelarti i segreti di questo metodo e per iniziare a tirare i colpi che molto probabilmente non hai mai tirato prima! E’ una promessa.

Riferimenti

Nella sua formazione di professionista e insegnante ha avuto diverse guide che lo hanno ispirato, istruito e motivato. A partire dai libri di Ben Hogan divorati e avidamente studiati da ragazzo fino alle esperienza straordinarie fatte in tutto il mondo con coach di altissimo livello. Primo fra tutti il grande Chuck Cook, suo vero mentore e punto di riferimento quotidiano. Oltre a lui, questi i “guru” che lo hanno concretamente influenzato e che profondamente ringrazia: Donato Di Ponziano, Jim Hardy, Jim McClean, Sean Foley, Philippe Allain, Denis Pugh, Dave Pelz, David Leadbetter, Bob Rotella, Livio Sgarbi, Debbie Crews Ketterling, Harold Swash, John Graham, Mark Sweeney, Bob Toski, il Dr. Kwon, il Dr. Rob Neal, il fisico Stanislao Obino, Greg Rose e gli straordinari professionisti del Titleist Performance Institute.