Come trasformare il proprio putter in un TANK perfettamente controbilanciato

Ultimamente sono apparsi sul mercato i putters denominati TANK, caratterizzati da una testa più pesante rispetto alla media dei putters tradizionali e da shaft più lunghi controbilanciati da un peso posizionato in corrispondenza del grip.

Questi putters presentano il vantaggio di essere molto stabili poiché pesano di più e perché sono bilanciati in modo più uniforme in tutta la sua lunghezza.

Pochi sanno, però, che chiunque può trasformare il proprio putter (qualunque esso sia) in un “mini TANK”, appesantendone la testa e controbilanciandone il grip.

E’ possibile farlo grazie alla tecnologia Tour Lock disponibile presso il nostro Laboratorio Zanardelli.

Assecondando la preferenza individuale di ciascun giocatore, è possibile portare la testa di ogni putter a pesare fino a 380/400 grammi totali e, allo stesso tempo, applicare al grip fino a 100 grammi di contrappeso. In alternativa, è possibile inserire un unico peso centrale all’interno dello shaft di 50, 75, 100 o 150 grammi.

10655000_818311454886848_22956114_n

In questo modo si riuscirà a ricreare alla perfezione i benefici di stabilità e controllo offerti dai putters di moderna concezione denominati appunto TANK (carroarmato). I possessori di putters Scotty Cameron, invece, potranno optare per la sostituzione dei pesi originali posizionati sulla suola con pesi più alti (fino a due dischi da 30 grammi l’uno, anche se sul mercato si trovano pesi non originali da 40 grammi l’uno) per poi procedere al controbilanciamento con un un peso Tour Lock pari alla quantità di peso aggiunta in testa (per esempio 60 grammi nel caso di aver optato per due dischi da 30 grammi).

Per chi fosse interessato, il nostro laboratorio offre anche il servizio di ritiro e consegna a domicilio del proprio putter da modificare.

Per informazioni:

Laboratorio Zanardelli
Via Marsala, 14
25122 Brescia
331/7370259
laboratorio@zanardelligolf.com